“APPUNTAMENTO COL GUSTO 2014 Print Friendly and PDF

IL TOUR DELLA CAROTA NOVELLA IGP DI ISPICA NELL’ECCELLENZA DELLA RISTORAZIONE SICILIANA

Un tour di 60 giorni toccherà le tavole dei ristoranti siciliani che puntano sulla qualità e sulla tipicità dei prodotti siciliani. Dal 27 marzo al 27 maggio la carota novella Igp di Ispica diventa la protagonista di “Appuntamento col Gusto”, iniziativa alla quale hanno aderito i ristoranti del circuito delle “Soste di Ulisse”, i ristoranti di Confcommercio Sicilia e Federalberghi Sicilia.

Dopo il successo riscosso alla Fruit Logistica di Berlino – che ha aperto le porte dei mercati internazionali – e ad Identità Golose di Milano, il Consorzio di tutela IGP Carota Novella di Ispica mette in vetrina la sua produzione 2014 con una manifestazione che attraversa tutto il territorio siciliano.
I ristoratori, in questi due mesi, potranno offrire in degustazione ai loro clienti la carota novella di Ispica Igp e preparare nei loro menù piatti dedicati al prodotto di Ispica.

Sono 165 i ristoranti – compresi quelli di alberghi e relais – che interpreteranno la carota novella. Tra loro alcune delle eccellenze siciliane ( la Madia di Licata, Al Fogher di Piazza Armerina, La Gazza Ladra di Modica, La Locanda di Don Serafino di Ragusa, L’Osteria dei Vespri di Palermo, Il San Domenico Palace Hotel di Taormina) e persino un ristorante giapponese, Toshi a Ragusa.
E c’è anche chi si cimenterà con i dessert: Corrado Assenza, maestro del settore riconosciuto in tutta Europa, sarà in prima linea a Noto all’interno del suo Caffè Sicilia. (In allegato la lista completa dei ristoranti provincia per provincia).

Le ricette verranno poi inserite nel sito del Consorzio e quindi saranno disponibili per tutti gli appassionati di cucina di qualità.
“Appuntamento col Gusto”, la prima delle iniziative di primavera dedicate alla carota – il cui tempo di raccolta, secondo il protocollo Igp, è fissato nel periodo da febbraio/giugno (prima decade) – si contraddistingue non soltanto per l’attività di promozione ma anche per la possibilità garantita al grande pubblico di fruire di un prodotto di alta qualità rielaborato dagli chef siciliani.