Il sistema dei controlli di qualità Print Friendly and PDF

Gli Operatori che intendono produrre per la “Carota Novella di Ispica” IGP devono far pervenire entro e non oltre il 30 settembre della campagna di ingresso al sistema campagna per il riconoscimento della “Carota Novella di Ispica” IGP all’organismo di controllo le richieste di adesione al sistema dei controlli e adeguarsi alle prescrizioni previste dal Piano dei Controlli approvato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

È cura dell’organismo di controllo procedere all'accertamento della conformità dei suddetti soggetti ai requisiti disciplinati sia dalle prescrizioni del Disciplinare sia dalle prescrizioni derivanti dal Piano di Controlli e secondo le modalità e la frequenza riportate nel prospetto dei controlli di conformità. Nel caso di Consorzio di Tutela riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali questo potrà presentare all’Organismo di controllo la domanda di assoggettamento ai controlli di conformità sulla IGP, e i produttori soci faranno pervenire all’Organismo di controllo le proprie personali adesioni al sistema dei controlli attraverso il Consorzio stesso. Successivamente è cura dell’Organismo di controllo procedere a svolgere i controlli di conformità secondo la frequenza e le modalità previste dal Piano di controllo. Il Consorzio di Tutela della Carota Novella di Ispica IGP ha già inoltrato richiesta di riconoscimento al Ministero e da questo si attende comunicazione in merito.

L’Organismo di Controllo comunica all’ICQRF l’elenco degli operatori iscritti al sistema dei controlli della IGP “Carota Novella di Ispica”. A questo punto ciascuna azienda agricola deve comunicare all’Organismo di controllo la data indicativa di inizio raccolta 10 giorni prima che questa avvenga. Ciascuna azienda agricola, entro il termine di 30 giorni dalla fine raccolta trasmette all’Organismo di controllo:
- i quantitativi di Carota Novella di Ispica prodotti potenzialmente destinate al circuito della IGP.
- i quantitativi di Carota Novella di Ispica venduti/conferiti destinati al circuito della IGP con l’indicazione dell’intermediario/confezionatore.
La comunicazione è necessaria anche nel caso in cui, nel corso dell’anno, non si sono effettuate vendite di carote per il circuito della IGP.
Entro il mese di dicembre ciascuna azienda agricola conferma, attraverso semplice comunicazione scritta, il riepilogo dei quantitativi prodotti e venduti/conferiti sopra riportati.